CHI SIAMO

L’APACS, ovvero Associazione Pazienti Sindrome di Churg Strauss, nasce dall’impegno di Francesca Torracca, presidentessa dell’associazione, e di alcuni pazienti che si sono incontrati su un gruppo Facebook dedicato a questa malattia rara.

Una patologia cronica è un ostacolo difficile da gestire, soprattutto all’inizio: tanti sono i dubbi, le paure e le incertezze che si devono affrontare al momento della diagnosi. Starò meglio, prima o poi? Esiste una cura? E ancora, riuscirò a condurre una vita normale? Sono solo alcuni degli interrogativi che affollano la mente del paziente.

Associazione di pazienti EGPA - malattia rara cronica

Un aiuto concreto contro la malattia

La nostra associazione, con l’aiuto di validi professionisti come il Dr. Marco Folci, vuole porsi come punto di riferimento per le persone a cui viene diagnosticata la patologia, in modo non solo da indirizzarli verso i centri più adatti, ma anche fornire un appoggio umano che noi stessi abbiamo scoperto essere fondamentale nella gestione quotidiana di una malattia rara.

Grazie al nostro gruppo Facebook sono nate solide amicizie e abbiamo affrontato insieme momenti di gioia, difficoltà e dolore: per questo siamo a disposizione di chiunque si senta smarrito o semplicemente avverta il bisogno di condividere il proprio disagio con qualcuno che conosce bene la patologia.

Scarica lo statuto

Cosa significa il vostro logo?

Il nostro logo è stato realizzato da Roberto Galassi dell’agenzia A+. Ti sei chiesto cosa rappresenti? Quello che sembra un sole è in realtà un eosinofilo nel suo colore originale. Gli eosinofili sono un particolare tipo di globuli bianchi granulociti che si attiva nelle risposte allergiche e in caso di infezioni. Normalmente rappresentano circa il’1-3% dei leucociti, ma in certe patologie possono aumentare considerevolmente, causando danni a organi e risposte inappropriate dell’organismo. In questo caso si parla di eosinofilia, uno dei principali sintomi della nostra malattia rara.

Un malato di EGPA con gli eosinofili impara a convivere: li tiene sotto controllo, li teme, ma ci scherza anche sopra. Come noi con il nostro eosinofilo a forma di sole, che è diventato (suo malgrado) la nostra mascotte.

APACS malattia rara logo